menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto, quasi 5mila sfollati assistiti in Umbria: 366 "resistono" in tenda

Sono a quota 4839 gli assistiti nella nostra regione dopo il terremoto del 30 ottobre che ha messo in ginocchio Norcia e la Valnerina

Dal terremoto del 30 ottobre,ad oggi risultano assistite in Umbria 4839 persone: il dato aggiornato è fornito dal Servizio regionale di Protezione Civile.

Nasce "I Love Norcia": la Onlus per aiutare le popolazioni colpite dal sisma

Le persone che hanno trovato assistenza in alberghi fuori dall’area epicentrale sono 1077; in 3194 sono alloggiati in strutture comunali comprese le tensostrutture, tipo tende sociali,  202 in strutture ricettive locali, 366 sono gli assistiti in tende sparse comprese quelle piú piccole montate per gli allevatori. 

Dramma terremotati, psicologi in campo 

Intanto prosegue senza sosta lo sciame sismico nelle aree colpite dal terremoto, oltre 3500 repliche dal sisma del 30 ottobre, piú di 24000 a partire dal 24 agosto scorso.

Terremotati, ecco cosa serve in questa fase di emrgenza

Scuole Dopo gli eventi sismici del 30 ottobre, le scuole riapriranno lunedì 7 novembre, tranne quelle di Norcia, Cascia, Preci e Monteleone di Spoleto. E' quanto deciso in seguito all’incontro tra la Regione Umbria, l’Ufficio scolastico regionale per l’Umbria, l’Anci Umbria, le Province e i funzionari della Protezione civile

Campanello d'allarme “Ci sono persone a Cascia che ancora dormono nelle automobili” è il campanello d’allarme lanciato dal consigliere regionale della Lega Nord Umbria, Emanuele Fiorini, che in questi giorni ha visitato il paese distante pochi chilometri da Norcia.

“Anche Cascia è stata fortemente colpita dal recente terremoto e in alcune delle oltre 30 frazioni ancora le persone vivono in situazioni di forte disagio e difficoltà – spiega Fiorini – Grazie al contributo di tanta gente siamo riusciti a reperire per queste famiglie dei beni di prima necessità, ma è indispensabile che ci si attivi subito per aiutare chi decide di non andare nei centri di raccolta, ma vuole rimanere accanto alla propria casa o alla propria attività, come anziani oppure agricoltori o allevatori del posto che non possono allontanarsi per non perdere, dopo la casa, anche il lavoro. Ecco perché rilanciamo con forza la mozione presentata in Consiglio Regionale, dove chiediamo di aiutare queste persone attraverso dei contributi per l’acquisto o il noleggio di camper o roulotte, in considerazione del fatto che le case di legno saranno pronte solo in primavera e che c’è un inverno lungo e freddo da affrontare. Queste misure da intraprendere a Norcia e Preci, vanno estese anche a Cascia e in tutte quelle frazioni dove ancora oggi i residenti più anziani e i piccoli imprenditori che decidono di restare, non ricevono la giusta considerazione”.

Spettacolo per i terremotati  “E' nata all'ora di pranzo l'idea di organizzare una serata per intrattenere gli ospiti provenienti dalle zone terremotate e presenti negli alberghi di Ponte S.Giovanni”. La Pro Ponte si è messa in moto e subito hanno risposto Sandro Allegrini e i suoi attori dell'accademia del donca e Giampiero Mirabassi, poeta, scrittore, autore di cabaret e musicista. "Divagazioni perugine" il tuitolo dato allo spettacolo in programma questa sera, sabato 5 novembre alle 21.00, con ingresso gratuito, nel salone parrocchiale di Ponte San Giovanni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento