Cronaca

Terremoto, approvato il decreto per la ricostruzione. Renzi: "Non vi lasceremo soli"

Tra le misure previste il risarcimento integrale per le case e gli edifici colpiti, il prestito d'onore per il riavvio delle attività produttive, la cassa integrazione in deroga per i lavoratori di imprese coinvolte nel sisma e il rinvio di imposte e tasse

Con un tweet: "Approvato stamattina il decreto legge terremoto. Avevamo promesso. Non vi lasceremo soli. E così faremo. Tutti insieme". Così il premier Matteo Renzi è annunciato l'approvazione del decreto per la ricostruzione delle zone colpite dal terribile terremoto del 24 agosto. Umbria compresa. Il decreto per le zone terremotate fissa in 53 articoli i capisaldi di tutti gli interventi necessari alla ricostruzione e al sostegno alla ripresa economica.

Tra le misure previste il risarcimento integrale per le case e gli edifici colpiti, il prestito d'onore per il riavvio delle attività produttive, la cassa integrazione in deroga per i lavoratori di imprese coinvolte nel sisma e il rinvio di imposte e tasse per quanti (singoli e imprese) documenteranno che l'impossibilità del pagamento è strettamente connessa al terremoto. E sono solo degli esempi.

Per assicurare trasparenza e il massimo della regolarità in tutte le fasi, il provvedimento prevede la supervisione dell'Autorità nazionale Anticorruzione, una centrale unica di committenza, un albo delle imprese e uno dei professionisti, oltre a garantire dati costantemente aggiornati. Il decreto prevede infine un Commissario straordinario affiancato dai Presidenti delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria come Vice Commissari e da quattro Uffici speciali per la ricostruzione (uno per ogni Regione).

VIDEO San Pellegrino, la visita speciale di Papa Francesco sorprende tutti

Per la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini è “positivo e importante che oggi il governo abbia approvato il decreto legge che indica regole e risorse per la ricostruzione nelle aree colpite dal sisma, tra cui la nostra Umbria ed in modo particolare la Valnerina”.

Terremoto, Renzi a Norcia tra gli sfollati dell'Umbria: "Nessuno sarà lasciato solo"

E ancora: “Il Presidente del Consiglio dei ministri, Matteo Renzi – ha aggiunto Marini -, ha affiancato sin dalle prime ore per l'assistenza alle popolazioni le nostre comunità, assumendosi impegni istituzionali importanti, cioè di definire strumenti e adeguate risorse finanziarie per assicurare a cittadini e comunità locali la ricostruzione delle proprie abitazioni, delle imprese, degli edifici pubblici, in primo luogo le scuole, e dei Beni culturali. Assicurazioni che si sono tradotte, con il provvedimento approvato oggi, in norme reali. Abbiamo condiviso i contenuti di questo decreto in forma partecipata come presidenti di Regione – ha evidenziato Marini, a partire dalla scelta di ‘governance’ che ci vedrà coinvolti nell’attività del Commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani, ed anche nella collaborazione istituzionale con sindaci e Comuni. Il Governo con il decreto di oggi – ha concluso la presidente - ci dà certezze sulle regole e sulle risorse finanziarie adeguate per fronteggiare, accanto alla ricostruzione, anche un progetto di sviluppo economico e di lavoro in queste aree, a cominciare per noi dal rilancio del turismo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, approvato il decreto per la ricostruzione. Renzi: "Non vi lasceremo soli"

PerugiaToday è in caricamento