menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto, altri passi verso la normalità: 27 negozi di Norcia trovano "casa"

Le strutture temporanee ospiteranno 27 attività del centro storico. Consegnate 12 casette a Cascia e dieci alloggi Ater a Norcia

A un anno dal terremoto, si tenta di tornare alla normalità. Le iniziative messe in campo a dodici messi dal 24 agosto 2016 sono proseguite nel pomeriggio di ieri con il sopralluogo della presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini - insieme al vicepresidente della Giunta regionale e assessore allo Sviluppo economico Fabio Paparelli - alle strutture temporanee di dimensioni variabili fra i 12,50 e i 50 metri quadrati che, in Viale della Stazione a Norcia, ospiteranno 27 negozi in precedenza ubicati nel centro storico cittadino. Verranno inaugurate nei prossimi giorni.

Alla presenza della presidente della Regione Catiuscia Marini è seguita la cerimonia di consegna di dieci nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica in località Sant'Eustachio di Norcia, realizzati da Ater Umbria nell’ambito del Piano triennale di edilizia residenziale pubblica. A ricevere gli appartamenti sono stati gli inquilini di immobili di edilizia residenziale pubblica le cui abitazioni erano state dichiarate non agibili.

  “È una giornata importante – ha sottolineato la presidente Marini – perché consegniamo un primo blocco di case vere, con abitazioni degne di questo nome. L’Ater – ha proseguito – ha dimostrato una grande capacità di programmazione e di gestione dell’edilizia residenziale pubblica oltre che di capacità innovativa. Un lavoro di grande qualità che rappresenta un valore aggiunto anche per portare avanti il programma complesso di edilizia residenziale pubblica legato alla ricostruzione per un importo complessivo di 12 milioni di euro. Continuiamo a lavorare – ha concluso – facendo un gioco di squadra e mettendo in campo elevate competenze tecniche”.

 Le due palazzine, locate a canone sociale, sono conformi alle più recenti norme in materia di resistenza sismica e alle disposizioni in materia di abbattimento delle barriere architettoniche per una completa accessibilità di soggetti con ridotte capacità motorie.

Per evitare dispersioni termiche sono stati installati pannelli solari per la produzione di acqua calda e pannelli fotovoltaici. Nell’ambito dell’intervento, Ater Umbria ha provveduto alla sistemazione a verde dei giardini privati e con la piantumazione di prato, siepi ed alberature. Alla consegna delle chiavi degli alloggi hanno preso parte, tra gli altri, il presidente dell’Ater Umbria Alessandro Almadori e il direttore Luca Federici.

 Successivamente sono state consegnate, ad altrettanti nuclei familiari, le prime dodici casette nel comune di Cascia, nella  frazione di Avendita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento