rotate-mobile
Cronaca Assisi

Assisi presenta piano per recuperare i turisti: nuovi eventi, pubblicità e rapporti con tour operator

"Stiamo quindi progettando, come Città di Assisi, iniziative a breve e medio termine capaci di riportare, tra i turisti e gli operatori, un clima di normalità e fiducia nei confronti del nostro territorio". Il pianto anti-paura da sisma per recuperare i turisti è ufficialmente partito e porta la firma del sindaco Proietti e di tutta la sua giunta. Due le azioni in campo: meno tasse per le attività che hanno subito gli effetti negativi e una promozione a tutto campo a livello nazionale e internazionale. 

"Con i nostri Uffici stiamo lavorando all’ipotesi  di un ulteriore slittamento del pagamento della TARI  oltre che allo studio di provvedimenti di alleggerimento della pressione fiscale sui settori colpiti. Non lasceremo soli gli operatori e le imprese, e con loro le tante famiglie di Assisi che vivono del lavoro nel settore del turismo e nei settori correlati. L’approvazione del Bilancio 2017, in tempo record, ci consente di spendere subito le somme destinate alla promozione, alla valorizzazione dei nostri principali attrattori  culturali, ivi compresi quelli immateriali come le manifestazioni storicamente presenti ad Assisi, oltre che alla creazione di nuovi eventi capaci di attirare target mirati. Per la prima volta il Comune di Assisi dedica fondi significativi alla promozione turistica e culturale“.

In agenda a Febbraio già due importanti iniziative promozionali: a Catania la Città di Assisi parteciperà ad un evento di promozione delle Vie di S. Francesco  e a un WorkShop con la presenza di Agenzia di Viaggio Siciliane al quale sono stati invitati anche gli operatori di Assisi.  Il 16 Febbraio invece sono stati invitati 25 bus operator tedeschi che visiteranno la Città di Assisi ed incontreranno gli operatori turistici locali.
  
“Nell’ultima Giunta – ha ribadito l'assessore al turismo Guarducci - grazie ad un rapido provvedimento abbiamo potuto confermare una serie di gruppi tedeschi (ben 11.000 persone) che stavano cancellando la destinazione Assisi a causa dei rumors sul terremoto ed abbiamo impostato un accordo per far si che la Federazione Nazionale Scherma possa programmare, a breve, importanti iniziative agonistiche che porteranno presenze significative in Città favorendo la strada al turismo sportivo.“

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assisi presenta piano per recuperare i turisti: nuovi eventi, pubblicità e rapporti con tour operator

PerugiaToday è in caricamento