menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Appennino umbro-marchigiano, 6.000 scosse in un anno: Gubbio non smette di tremare

Nel solo 2013 sono state circa seimila le scosse registrate nell'appennino umbro-marchigiano. Ad essere stata maggiormente colpita la zona dell'eugubino, soprattutto nel dicembre scorso

Trema Gubbio e trema l’Italia. Ma l’attività sismica registrata in questo dicembre 2013 è considerata dagli esperti anomala e senza precedenti. Sono infatti più di 6.000 gli eventi registrati nell’area dell'Appennino umbro-marchigiano nell’ultimo anno.

Una zona che non ha dato tregua ai sismografi in tutto il 2013. L’attività si è però intensificata a dicembre, quando la terra ha iniziato a tremare inesorabile, spaventando e facendo riversare per strada la popolazione eugubina. Le scosse con maggior intensità sono state quelle del 18 dicembre (magnitudo 3.9) e quella del 22 di magnitudo 4.

Fenomeni sismici che hanno portato a dichiarare inagibili ben quattro chiese su le trentatré presenti. Impossibile affermare con certezza che si tratti solo di uno sciame sismico, ma rimane di fatto che gli esperti sembrano essere ottimisti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento