menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto da ilfattoquotidiano.it

foto da ilfattoquotidiano.it

Terni Festival nella bufera: "Un porno a teatro, penetrazione anale continua e prolungata"

A sollevarla Il Fatto Quotidiano, con un articolo del critico teatrale Tommaso Chimenti sullo spettacolo "Schonheitsabend"

Il Terni Festival finisce nella bufera. A sollevarla Il Fatto Quotidiano, con un articolo del critico teatrale Tommaso Chimenti sullo spettacolo “Schonheitsabend”. E il punto è: scene di sesso esplicito sul palcoscenico dell'Umbria. Comincia così: “Avete mai visto un vero e proprio porno a teatro? Avete mai assistito a sesso esplicito spinto fatto realmente su un palcoscenico? E’ accaduto all’appena concluso Terni Festival (undicesima edizione) durante lo spettacolo Schonheitsabend, coproduzione tra differenti enti, austriaci, olandesi, belgi e tedeschi”.

E ancora: “Nella prima delle tre parti, la danzatrice Florentina Holzinger si è apposta in vita una cintura con un fallo in lattice applicato e ha penetrato il danzatore Vincent Riebeek con un rapporto anale continuo e prolungato, con evoluzioni e svariate pose e posizioni per far ben vedere, da ogni angolazione, di che cosa stavamo parlando e dove si era infilata quell’appendice”, scrive Chimenti. E ancora: “Un gesto artisticamente, teatralmente, inutile nel contesto e nella vicenda messa in scena, ma più che altro una piccola trovata, affatto originale, pseudo scandalistica e provocatoria. Nessuno in platea è rimasto impressionato, scandalizzato o si è sentito punto nel pruriginoso”. Conclusione del lungo articolo, di cui abbiamo scelto solo alcune parti: “Senza difesa il pubblico: sul foglio di sala non era neanche stato apposta la dicitura 'Vietato ai minori di 18 anni' (vm18)”.  

L'articolo integrale sul il Fatto Quotidiano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento