Scappa dai domiciliari e minaccia di buttarsi dalla finestra del Comune

A dissuadere l'uomo dai suoi intenti il segretario comunale e il Sindaco. Alla fine l'uomo, un 48enne, ha ammesso che si trattava solo di un gesto per attirare l'attenzione

Ha sfruttato il suo permesso d’uscita per minacciare di buttarsi dalla finestra del Comune di Umbertide. Protagonista dell’episodio un uomo di 48 anni, al momento agli arresti domiciliari. In base alle prime indiscrezioni sembrerebbe che il 48enne abbia tentato solamente di attirare l’attenzione con un gesto “clamoroso”.

L’uomo si è introdotto nella sala riunione “Tevere”, rompendo prima il vetro di una finestra, poi salendo sul davanzale. Ed è solo in quel momento che ha minacciato di tagliarsi le vene e buttarsi di sotto. Ad ascoltare l’uomo il segretario comunale Marco Angeloni e il sindaco Marco Locchi, con i quali il 48enne aveva chiesto di parlare. Fortunatamente è stato dissuaso dai suoi intenti, raccontando la sua lunga storia. Alla fine i carabinieri di Umbertide hanno condotto l’uomo a casa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento