menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodanno di follia, con una coltellata gli trafigge il polmone: 24enne alla sbarra per tentato omicidio

Tentato omicidio. E' questa l'accusa nei confronti di un albanese di 24 anni, arrestato nel marzo 2016 dopo aver accoltellato due ragazzi durante la notte di Capodanno, di cui uno ferito gravemente

Tentato omicidio. E' questa l'accusa nei confronti di un albanese di 24 anni, arrestato nel marzo 2016 dopo aver accoltellato due ragazzi durante la notte di Capodanno in una piazza dell'Alta Valle del Tevere. L'udienza preliminare dinanzi al gup Lidia Brutti è stata rinviata al 28 novembre, dove verrà discusso il rito abbreviato. 

Nei confronti dell'imputato (difeso dall'avvocato Daniela Paccoi) fu emessa la misura della custodia cautelare del carcere a causa dei comportamenti violenti e aggressivi contro due giovani finiti in ospedale a seguito delle ferite. Uno dei due (difeso dall'avvocato Giovanni Zurino) venne ricoverato in codice rosso, riportando lesioni aggravate consistite in un "trauma toracico aperto con emo - pneumotorace, contusione polmonare ed enfisema sottocunaeo". La sua prognosi fu di 40 giorni e venne sottoposto anche a trasfusioni per via dello stato anemico provocato dalla cospicua perdita di sangue. Il secondo ferito, se la cavò con 15 giorni di prognosi per le ferite al naso e al polso. 

Una notte di follia in una delle tante piazze dell'Umbria in cui i cittadini, giovani e famiglie si stavano preparando a salutare il nuovo anno. Complice l'alcol e forse l'uso di sostanze stupefacenti, gli animi fra tre ragazzi (due albanesi e un italiano) si scaldarono fino al tragico epilogo. Dopo una accesa discussione per futili motivi", uno dei due stranieri colpì con un pugno il rivale, l'altro invece tirò fuori il coltello e lo colpì forandogli il polmone. 

Poco dopo, la furia del 24enne non si placò alla vista di un altro ragazzo, con cui iniziò un focoso alterco. Anche in questa circostanza, reagì tirando fuori la lama per puntarla alla gola della vittima; lo seguì, e lo aggredì al volto procurandogli così dei tagli al volto e al naso per poi ferirlo con una coltellata al polso. Alla base del folle gesto, vecchi rancori e banali motivi. Tramite riconoscimenti fotografici e testimonianze, le forze dell'ordine lavorarono alacremente per riuscire a risalire all'identità del presunto colpevole, che ora sarà giudicato con rito abbreviato per tentato omicidio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Attualità

Coronavirus, Vaccine Day in Umbria: 5.387 dosi somministrate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento