rotate-mobile
Giovedì, 23 Marzo 2023
Cronaca San Sisto

Tenta di sfondare la porta di casa della fidanzata con i pugni, ex pugile arrestato

I militari hanno dovuto utilizzare lo spray urticante prima di riuscire ad ammanettarlo

Prende a pugni la porta di casa della fidanzata e poi aggredisce i Carabinieri. Pugile in manette per resistenza a pubblico ufficiale dopo che i militari hanno dovuto utilizzare lo spray urticante per bloccare l’uomo.

I militari sono intervenuti a San Sisto dove i vicini avevano denunciato il tentativo di sfondamento della porta di casa da parte di un uomo. Il soggetto, un ex pugile, era in evidente stato di alterazione psicofisica e stava cercando di buttare giù la porta di un’abitazione per entrarvi.

Ai Carabinieri l’uomo ha detto che si trattava della casa della fidanzata e che non doveva spiegazioni a nessuno.

Dopo aver fornito i documenti, però, il 33enne ha iniziato a mostrare insofferenza e a tenere un comportamento aggressivo e minaccioso, cercando di colpire i militari con calci e pugni. Ne è nata una breve colluttazione al termine della quale il giovane è stato bloccato prima mediante l’utilizzo dello spray urticante e poi ammanettato. Sul posto è intervenuto anche il personale del 118 che ha trasportato l’uomo al Pronto soccorso.

La perquisizione personale ha permesso di rinvenire una modica quantità di sostanza stupefacente, motivo per il quale il 33enne è stato anche segnalato alla locale Prefettura quale assuntore.

L’uomo, difeso dagli avvocati Luca Maori, Luca Valigi e Aldo Poggioni, è comparso davanti al giudice che ha convalidato l’arresto, ma rimettendolo in libertà. Nel corso dell'udienza l'uomo si è scusato con i militari per il suo comportamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di sfondare la porta di casa della fidanzata con i pugni, ex pugile arrestato

PerugiaToday è in caricamento