menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tavernelle, comodamente seduto al bar....ma era stato espulso già a luglio

Nella rete dei controlli è finito un albanese che se ne stava con un amico - anche lui pluri-pregiudicato - in un locale a bere birra. Era rientrato dopo la cacciata per pericolosità sociale decretata dal Questore

Nel primo pomeriggio di ieri - 10 gennaio - i militari della Stazione di Tavernelle hanno catturato un albanese di 43 anni che era stato già espulso dall'Italia nel luglio scorso ma che era riuscito a rientrare in Italia nel giro di pochi mesi. I militari lo hanno fermato mentre era in compagnia di un altro straniero - anche lui con diversi precedenti penali - in un bar di Tavernelle dove stavano tranquillamente bevendo birra.

L'albanese, già gravato da numerosi precedenti penali per spaccio e violenza, si è reso responsabile di essere rientrato illegalmente sul territorio dello stato italiano, prima che fossero trascorsi i previsti cinque anni dal momento dell’espulsione. Ora scatterà la seconda espulsione...purtroppo sempre a carico del contribuente italiano. In Albania è stata approvata una legge che consente di modificare il proprio nome con grande facilità: in questa maniera gli espulsi riescono a rientrare, con nuovo documenti, comodamente in aereo senza tanti rischi alla frontiera dove, con le nuove generalità, non risultato essere indesiderati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento