menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Svizzera rispedisce a Perugia spacciatore: latitante da 2 anni

Si trova ora in carcere a Capanne uno straniero pusher che era stato più volte arrestato e aveva varcato il confine per evitare la condanna definitiva del Tribunale di Perugia

Un noto spacciatore tunisino, da tempo in azione in città, è giunto in questi giorni all’aeroporto di Fiumicino, accompagnato da poliziotti elvetici, estradato dalla Svizzera per essere consegnato alla giustizia Italiana. Ad attenderlo gli Agenti della Polizia di Frontiera che lo hanno condotto in carcere dopo la notifica di un ordine di esecuzione della Corte di Appello di Perugia .

Lo straniero, che dal 2008 ha vissuto a Perugia ove è stato arrestato più volte, con false generalità, per spaccio di stupefacenti, dal 2011 era ricercato; difatti deve scontare una pena residua, ad un anno di carcerazione, perché nel giugno del 2009 era stato arrestato dalla Squadra Mobile a Fontivegge in un appartamento ove custodiva, con alcuni connazionali, lo stupefacente che smerciava al minuto nella zona.

Peraltro il tunisino non potrà più fornire generalità false alle autorità di polizia in quanto gli Agenti del locale Ufficio Immigrazione hanno già ottenuto dalle autorità consolari tunisine le sue esatte generalità H. M. del ’83.

RIMPATRIATI DUE DETENUTI ALBANESI SCARCERATI :Sono tornati in Albania due pericolosi delinquenti che hanno conlcuso presso il Carcere di Spoleto il loro periodo di detenzione in Italia.L. Z. , del ’88 di Ravenna, condannato a 3 anni e 4 mesi per stupefacenti e C. A. del ’75, di Lodi, condannato a 3 anni e mezzo per un serie di furti, sono stati prelevati direttamente all’uscita del Carcere di Spoleto e, dopo la notifica del provvedimento di espulsione, sono stati “scortati” alla Frontiera di Ancona da dove sono partiti per l’Albania. Non potranno rientrare in Italia e nella U.E. per cinque anni.
  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento