menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per uccidersi sfiora la strage sulla E45: perugino semina il panico

Mattinata di paura, gli agenti salvano per due volte dalla morte un 31enne di Perugia deciso a suicidarsi: la cronaca di una follia

Follia nella mattinata di mercoledì 6 luglio, a Perugia in superstrada E45 direzione Pontenuovo. Per una delusione d'amore, un giovane perugino di 31 anni,  aveva deciso di togliersi la vita, e per farlo voleva schiantarsi contro le auto in corsa rischiando di compiere una vera e propria strage.

A dare l’allarme al 113, nella mattinata di ieri, mercoledì 6 luglio alle ore 11.30, un amico, allarmato dagli intenti suicida del ragazzo. Gli operatori si sono messi subito in contatto telefonico con il giovane perugino, convincendolo ad accostarsi in un’area di servizio a San Martino, in direzione Pontenuovo.

Sul posto l’immediato intervento della Volante che ha repentinamente preso le chiavi della macchina del giovane, evitando così “ripensamenti" nel portare a termine i suoi piani.

Ma non finisce qui. Nonostante gli operatori del 113 siano riusciti momentaneamente a farlo “ragionare”, ha continuato a manifestare nuovamente la sua voglia di portare a compimento il disperato gesto di porre fine alla sua vita. Gli agenti hanno così immediatamente prelevato le chiavi dall’auto.  Ed è a questo punto che il giovane uomo ha aperto lo sportello della propria auto convinto sino in fondo di suicidarsi sotto le auto che sfrecciavano in superstrada. 

Gli agenti della Volante, mettendo in pericolo la propria vita, si sono gettati in superstrada cercando di riprenderlo di "peso" ed evitando così il secondo tentato suicidio. Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento