Cronaca

Controlli a tappeto: chi fa l'accattone davanti alla chiesa e chi ha un curriculum da vero criminale

Controlli a tappeto quelli messi in campo dagli agenti del Commissariato di Assisi: il bilancio è di 150 persone identificate e due denunciate

Controlli a tappeto quelli messi in campo dagli agenti del Commissariato di Assisi: il bilancio è di 150 persone identificate e due denunciate anche grazie al supporto e alla collaborazione degli uomini del Reparto Prevenzione Crimine e della polizia municipale di Assisi e Bastia Umbra. Passate al setaccio in particolare zone vicine ai luoghi di culto e ai siti “sensibili” come stazioni ferroviarie, aree verdi e centri di aggregazione giovanile.

I poliziotti, durante i controlli, hanno così intercettato un 43enne macedone mentre faceva accattonaggio vicino alla Basilica di Santa Maria degli Angeli. A un controllo più esteso, dato che l’uomo era senza documenti, gli agenti hanno scoperto che era irregolare e aveva a suo carico una denuncia per maltrattamenti in famiglia. Ma non solo: aveva più volte violato le leggi che regolano l’ingresso e il soggiorno in Italia ed era inottemperante all’ordine del Questore di lasciare il territorio. Ora sarà espulso.

Stessa sorte per un 37enne di origine albanese, fermato nel corso di un controllo alla stazione ferroviaria di Bastia Umbra. L’uomo aveva a suo carico numerosi precedenti per resistenza a pubblico ufficiale, evasione, favoreggiamento personale e per produzione e traffico di sostanze stupefacenti. Illegale sul territorio, aveva violato il decreto di espulsione emesso ad aprile nei suoi confronti. Portato in Questura, con il nuovo provvedimento di espulsione avrà l’obbligo di lasciare entro 7 giorni il territorio nazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a tappeto: chi fa l'accattone davanti alla chiesa e chi ha un curriculum da vero criminale

PerugiaToday è in caricamento