Suicidio a Capanne, carcerato si toglie la vita: aveva 36 anni

Un giovane carcerato di trentasei anni originario di Rieti si è tolto la vita ieri sera nel carcere perugino di Capanne, inalando per svariati minuti una bomboletta di gas

Suicidio a Capanne

Tragedia nel carcere di Capanne, a Perugia, dove un uomo di trentasei anni si è suicidato, ieri sera, nel bagno della sua cella. Il carcerato era originaro di Rieti e a quanto sembrerebbe dai primi rilievi si è tolto la vita dopo un'azione premeditata.

L'allarme è stato lanciato dai compagni di cella che si erano preoccupati non vedendolo tornare dalla zona bagno, ma i soccorritori non hanno potuto fare altro che costatare il decesso che sarebbe avvenuto, secondo fonti della Procura, inalando il gas di una bomboletta.

L'uomo aveva svariati precedenti penali per furto e spaccio di droga e a quanto pare soffriva da tempo di stati d'ansia. Il grave fatto di cronaca nera è un pericoloso campanello di allarme per la situazione di grave sovraffollamento delle carceri umbre.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento