Caso Suarez, scattano i trasferimenti: azzerato il Centro per la valutazione e le certificazioni linguistiche

Avvicendamenti all'Università per Stranieri dopo l'indagine della Guardia di finanza sull'esame con l'aiutino per il calciatore. E spunta un concorso per il centro linguistico

Esame con l’aiutino, indagine per falso e rivelazione di segreto d’ufficio, dimissioni di docenti e proteste degli studenti. Per l’Università per Stranieri di Perugia non è un buon momento e ogni notizia o atto amministrativo può apparire sotto molteplici aspetti.

Il trasferimento da un ufficio ad un altro delle persone indagate per l’affare Suarez, ad esempio, può apparire come normale prassi amministrativa, imposta dalle norme anticorruzione, ma essendo stato deciso da persone con ruoli direttivi ed indagati allo stesso tempo, può essere dar adito a dubbi. Come il concorso per “1 posto di categoria D, area amministrativa-gestionale, per le esigenze del Centro per la Valutazione e le Certificazioni Linguistiche (CVCL) dell’Università per Stranieri di Perugia con assunzione a tempo indeterminato e pieno” appena indetto e pubblicato nel sito dell’ateneo.

Accade, ad esempio, che il 1 ottobre scorso il direttore generale Simone Olivieri, indagato con la rettrice Giuliana Grego Bolli, nonché responsabile della prevenzione della corruzione e trasparenza, abbia emanato una serie di provvedimenti che trasferiscono i dipendenti che risultano indagati per l'esame farsa di Suarez. L’impiegata Cinzia Camagna è colei che avrebbe predisposto il certificato di competenza linguistica prima che il calciatore uruguaiano affrontasse la prova, ma secondo il suo legale, l’avvocato Giuseppe Innamorati, “è un’impiegata di livello B4 che ha eseguito quanto gli è stato richiesto dai suoi superiori senza sapere che fosse un’operazione non regolare”. Disposizioni che sarebbero arrivate dai vertici dell’ateneo. Nel frattempo è stata dissequestrata la posta elettronica della dipendente, dove sono state trovate quattro mail con le indicazioni per la gestione dell’esame di Luis Suarez.

Anche Lorenzo Rocca, responsabile del settore certificati di lingua italiane per stranieri, a sua volta indagato, è stato sollevato dall’incarico e trasferito ad insegnare italiano nei corsi di lingua. Sostituito anche il segretario amministrativo del Cvcl: cioè lo stesso Simone Olivieri che ricopriva la carica ad interim, dopo la nomina a direttore generale. Da ricordare che la rettrice Grego Bolli era stata direttrice del centro fino alla nomina della docente Stefania Spina, sulla quale stanno indagando le Fiamme gialle in quanto non ci sarebbero state le elezioni, come previsto da regolamento per ricoprire quella carica.

Il 6 ottobre, cioè oggi, è stato pubblicato un bando di “Indizione Concorso pubblico, per esami, a n. 1 posto di categoria D, area amministrativa-gestionale, per le esigenze del CVCL, riservato prioritariamente alle categorie di cui agli artt. 1014 e 678 del D.Lgs. 66/2010” che scadrà il 5 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'11 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento