menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stupro sulla spiaggia a Fano, condannato a due anni ragazzo di Città di Castello

Il 25 giugno 2011, all'epoca minorenni, tre tifernati portano sulla spiaggia una 15enne. Approfittando della confusione avvenne una violenza sessuale andata avanti per mezz'ora. La decisione del Tribunale dei Minori di Ancona

Ci fu una violenza di natura sessuale quella sera in spiaggia a Fano in occasione del 25 giugno del 2011. Lo hanno decretato i giudici del Tribunale dei Minori di Ancona che hanno condannato un ragazzo di Città di Castello - all'epoca 16enne - a due anni di carcere ma con la pena sospesa. E quindi ha evitato il carcere dopo il fermo e l'invio in una comunità per minori per 5 mesi. Il giovane si trovava in vacanza a Fano e durante la Notte Bianca aveva conosciuto una 15enne del posto che faceva parte di un'altra compagnia di amici.

La minorenne sarebbe stata trascinata in spiaggia e violentata per mezz'ora, secondo la ricostruzione dei carabinieri che raccolsero la denuncia. Insieme al condannato c'erano anche due suoi amici, sempre di Città di Castello. Per entrambi il Tribunale avrebbe decretato un affidamento in prova alle rispettive famiglie. In pratica verranno seguiti per un anno e mezzo dagli assistenti sociali che valuteranno il loro comportamento per poi eventualmente rinviarli a giudizio in caso di valutazione negativa. Se invece la situazione sarà regolare le accuse saranno cancellate. Tutti i giovani in aula hanno chiesto scusa per il terribile gesto portato avanti quella notte in spiaggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento