menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studio sulla leucemia mieloide acuta, la Società Italiana di Farmacologia premia la ricercatrice Sabrina Adorisio (Unipg)

Sabrina Adorisio fa parte del gruppo di ricerca coordinato dal Professore Domenico Delfino, del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo di Perugia

Sabrina Adorisio, assegnista di ricerca del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Perugia, ha vinto una borsa di studio promossa dalla Società Italiana di Farmacologia (SIF) in collaborazione con il Gruppo di Lavoro di Farmacognosia, Fitoterapia e Nutraceutica. Il premio è stato assegnato in occasione del quarantesimo congresso della Società Italiana di Farmacologia. La ricerca premiata, dal titolo “Bioassay-guided isolation of antiproliferative compounds from Limbarda crithmoides (L.) dumort”, è pubblicata sulla rivista Molecules. 

“Lo scopo di questo lavoro – spiega la Dott.ssa Adorisio - è stato quello di testare gli effetti antiproliferativi di composti isolati dalle parti aeree della pianta Limbarda crithmoides(L.) dumort, su linee cellulari di leucemia mieloide acuta, investigando il meccanismo molecolare alla base degli effetti riscontrati. I composti in esame sono stati precedentemente caratterizzati dal punto di vista chimico”.

Sabrina Adorisio fa parte del gruppo di ricerca coordinato dal Professore Domenico Delfino, del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo di Perugia, gruppo che si occupa di studiare gli eventuali effetti di composti naturali su modelli in vitro e in vivo. Lo studio oggetto dell’articolo scientifico che è valso il premio è stato svolto in collaborazione con il team di ricerca della Prof.ssa Maria Carla Marcotullio, del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche Unipg.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento