Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca

Lite per gelosia all'Accademia, spuntano i video della caccia e dell'aggressione alla studentessa rivale

Una giovane è stata sospesa per un anno dalla frequenza e il suo fidanzato per sei mesi. Il caso davanti al Tar

Lite tra studenti cinesi all’Accademia di belle arti, spuntano i video delle tre aggressioni che hanno portato alla sospensione di una studentessa e di uno studente.

Il materiale video è emerso tra la documentazione presentata dall’istituto formativo davanti al Tribunale amministrativo regionale dell’Umbria nell’ambito del ricorso, con richiesta di misura cautelare della sospensione del provvedimento, contro la sospensione per un anno della studentessa, assistita dall’avvocato Leonardo Orioli. L’altro studente è stato sospeso per sei mesi.

I due, secondo quanto appurato, si sarebbero resi protagonisti di un’aggressione ai danni di un’altra studentessa nei locali dell’Accademia.

I motivi del litigio non sono ben chiari, ma sembrerebbe che l’inimicizia tra le due giovani nasca dall’interesse per lo stesso ragazzo e per il comportamento altezzoso e superficiale della giovane sospesa nei confronti di connazionali e compagni di corso.

La studentessa sospesa e il ragazzo avrebbero incontrato l’altra nei corridoi dell’Accademia e sarebbe scoppiata la lite, con una parola detta dalla ragazza all’altra, “non sei nessuno … non ti dare troppe arie”, avrebbe innescato il litigio e poi la zuffa tra le due studentesse, con il ragazzo che è intervenuto in un secondo momento, subendo comunque anche lui la sanzione.

Dai video finiti nel fascicolo del Tar, però, sembrerebbe che l’incontro non sia stato casuale e che le aggressioni siano state tre, con la studentessa sospesa che si sarebbe messa in cerca dell’altra proprio per darle una lezione.

I due studenti sono stati sospesi dalla frequenza delle lezioni e dagli esami di profitto, oltre che dall’accesso ai locali dell’istituto. I fatti sono avvenuti ad aprile scorso e la sanzione disciplinare è stata comminata a giugno.

Ieri è stato discusso il ricorso al Tar, con i giudici che si sono riservati, anche se alla luce dei nuovi elementi la sospensione appare fin troppo tenue come provvedimento, al posto dell’espulsione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite per gelosia all'Accademia, spuntano i video della caccia e dell'aggressione alla studentessa rivale
PerugiaToday è in caricamento