Erasmus tragico, indagini a tutto campo per la morte dello studente in piscina. Oggi l'arrivo dei genitori dalla Spagna

Il ragazzo aveva appena terminato il tirocinio al Santa Maria della Misericordia. Il ricordo del personale di Medicina vascolare d'urgenza

Jaime Aguero Encinas era in Italia per completare il suo percorso di studio universitario in Scienze infermieristiche all’Università di Cantabria. Grazie all’Erasmus era a Perugia per un tirocinio formativo al Santa Maria della Misericordia presso Medicina vascolare d’urgenza dove è ricordato come un “ragazzo carissimo per tutti noi. Lo ricordiamo con molto affetto con il suo sorriso dolce e la grande disponibilità umana e professionalità nei confronti di tutti. Per noi è un grandissimo dolore. Ci stringiamo intorno alla famiglia in questo momento così tragico” si legge in un messaggio di un’infermiera che conosceva il ragazzo.

La sua vita si è fermata a 21 anni, dopo un tuffo in piscina a San Martino in Campo, dove stava festeggiando la fine dell’anno di studio all’estero. Una festa organizzata dall’Erasmus Student Network e finita in tragedia. La festa era quasi finita, i ragazzi stavano aspettando che il bus li andasse a prendere per riportarli in città. A nulla sono serviti i soccorsi prima degli amici e dei gestori della struttura e poi del personale del 118. Per un’ora è stata tentata la rianimazione del giovane, ma senza successo.

I genitori del ragazzo sono attesi a Perugia nella giornata di oggi. Ad accoglierli il console di Spagna per Umbria e Marche, Jacopo Caucci von Saucken, che seguira personalmente durante la dolorosa permanenza a Perugia.

Il sostituto procuratore della Repubblica, Manuela Comodi ha disposto l’autopsia e tutti gli accertamenti del caso.

In riferimento al tragico episodio in cui ha perso la vita lo studente spagnolo, ospite del Programma Erasmus con l’UNIPG, la prof.ssa Giuliana Grego Bolli, rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia esprime il suo cordoglio alla famiglia. Il giovane studente era a Perugia con il progetto Erasmus, in una delle attività organizzate dall’Associazione Perugia Erasmus Project (PEP) del circuito Erasmus Student Network (ESN). “Una brutta e triste notizia– commenta la rettrice Grego Bolli – che ha sconvolto gli studenti e tutta la comunità di Perugia e dell’Umbria che avevano avuto modo di apprezzare il valore dello studente. Esprimo le mie profonde condoglianze alla famiglia coinvolta in questa drammatica vicenda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento