Studente morto in piscina, il cordoglio dell'amministrazione comunale di Perugia

Il vice sindaco Tuteri: "Città a disposizione dei genitori per ogni loro necessità in questo momento di profondo dolore"

“La tragica morte del giovane studente spagnolo Jaime Aguero Encinas, che ha perso la vita sabato durante una festa in piscina addolora profondamente tutta la città di Perugia, città che Jaime aveva scelto per seguire il suo progetto di studi con l’Erasmus. Alla sua famiglia voglio esprimere tutta la mia vicinanza e quella dell’amministrazione comunale”.

Ad affermarlo il neo vice sindaco di Perugia Gianluca Tuteri che, in una nota, ricorda come Perugia sia sempre stata aperta e pronta ad accogliere i tanti studenti che da varie parti del mondo scelgono il capoluogo umbro per il loro studi.

“Ragazzi - ha proseguito il vice sindaco - che diventano patrimonio della città e che è fondamentale che possano continuare a soggiornare a Perugia nella massima tutela ed accoglienza. Quanto avvenuto sabato ha trasformato quella che doveva essere un momento di aggregazione e felicità in un tragica fatalità. Nel ribadire le mie condoglianze e quelle di tutta l’amministrazione comunale alla famiglia del ragazzo - ha, quindi concluso - mi metto a disposizione per ogni loro necessità in questo momento di profondo dolore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento