menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perugino perseguitato da un venditore, una televendita gli rovina la vita

La truffa televisiva è finita direttamente sul telegiornale satirico "Striscia la Notizia", l'uomo, un perugino, avrebbe comprato un braccialetto da 200 euro, ma da quel giorno è iniziato il suo calvario

Il caso è finito direttamente su “Striscia la notizia”. Protagonista della truffa televisiva del valore di 200 euro, un perugino. L’uomo, come racconta nella testimonianza rilasciata al noto telegiornale satirico, acquista un bracciale in un canale tv del valore di 200 euro. Passa una settimana e il pacco gli viene recapitato direttamente a casa.

Tutto sembra andare bene, ma passa qualche giorno e il venditore gli citofona direttamente alla sua abitazione, proponendogli alcuni gioielli tutti muniti di certificato di garanzia del valore inizialmente di 20mila euro. Poi l’altra proposta, un braccialetto tutto in oro da ben 150mila euro.

L’uomo accetta nonostante al momento non disponga di questa cifra, decide di pagare tramite assegni normali, ma successivamente commette l’errore di effettuare il pagamento tramite assegni postdatati.

Passa un mese e la vittima si pente, chiama l’azienda e chiede di recedere dal contratto, ma gli assegni a dire dell’azienda erano già stati incassati. Il venditore senza pensarci due volte torna nell’abitazione dell’uomo e si riprende il braccialetto.

A quel punto il perugino disperato si rivolge a un avvocato che incarica come prima cosa un perito di analizzare la merce. Dall’analisi si scopre che la qualità dei beni acquistati è al di sotto di quello di mercato. Per non parlare del fatto che il certificato di accompagnamento non era regolare, come del resto i marchi presenti sulla merce. Immediata è scattata la denuncia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento