menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto, Striscia la Notizia a Norcia: "Non lasciamoli soli, sosteniamo l' Italia della qualità"

Le telecamere di Striscia a Norcia: una delle zone più ferite dal sisma, ma dove la voglia di restare e ricostruire, non è crollata

Le telecamere di Striscia la Notizia, hanno mostrato all'Italia la forza di una comunità, quella nursina, che non si arrende, nonostante la furia del sisma e il dramma vissuto dalla gente. E proprio ieri, un servizio a firma di Davide Rampello, ha voluto lanciare un messaggio forte, importante, proprio per sostenere chi continua a non arrendersi: "Non lasciamoli soli e sosteniamo i loro prodotti". E sì perchè Norcia e la Valnerina, fondano da sempre la loro identità in un connubio di territorio e prodotti che sono l'eccellenza dell'Umbria nel mondo. Una fra tutti, l'antica e preziosa arte della norcineria: Striscia ha incontrato il giovane imprenditore Alessandro Salvatori, che porta avanti con passione un mestiere antico che va avanti da generazioni. "Segue tutta la filiera, oltre ad allevare i maiali, si dedica al recupero del suino nero cinghiato, una razza praticamente estinta, insieme all'Università di Perugia, alla Regione e al Parco tecnologico agroalimentare". 

Terremoto, Norcia come l'Emilia: "Comprate il prosciutto e i prodotti tipici"

"Una carne dal sapore unico, ma dalla produzione limitata: nelle mani di Alessandro le carni del suino cinghiato si trasformano in prosciutto, salsicce, insomma in tutte le specialità che hanno reso famosa Norcia nel mondo". L'appello di Striscia entra così nelle case di milioni di italiani: non lasciarli soli, perchè sono loro l'Italia della qualità. Come sostenerli? "Acquistando i loro prodotti, così facendo si sostiene il lavoro di questi preziosi artigiani locali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento