Strage di animali protetti, due bracconieri hanno ucciso daini, caprioli, cervi e persino lupi. Presi di notte nel bosco

I due bracconieri sparavano, dal fuoristrada, servendosi anche di un potente faro per individuare la selvaggina

Nonostante la caccia sia chiusa e comunque vietata di notte e con mezzi a motore, due uomini di Città di Castello, di 49 e 60 anni, cacciavano di frodo in zona di Pretelle, frazione di Lugnano del Comune di Città di Castello. I due bracconieri sparavano, dal fuoristrada, servendosi anche di un potente faro per individuare la selvaggina. Sulle loro tracce, dopo diverse segnalazioni, si erano mesi i Carabinieri Forestali che nella notte del 29 e 30 marzo li intercettati e bloccati. 

A bordo dell’auto sono state rinvenute due carabine dotate di ottiche di precisione di cui una dotata di torcia elettrica alcuni bossoli inesplosi e una torcia;
nel bagagliaio era inoltre presente una vasca di plastica di colore nero di dimensioni idonee al trasporto di selvaggina. Uno dei due soggetti aveva all’interno delle tasche diverse cartucce cariche e alcuni bossoli. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Estesa la perquisizione alle abitazioni sono stati rinvenuti e sequestrati circa 9 Kg di polvere da sparo non denunciata, due cartucce cariche non denunciate, una carcassa di capriolo di recentissima lavorazione eviscerata e spellata, diverse trofei (mandibola e cranio) di capriolo, cervo adulto, daino, cervo fusone il cui soggetto non è stato in grado di dimostrare la legale provenienza nonché un cranio presumibilmente di lupo. Tutti animali protetti. I due bracconieri, uno dei quali guardia giurata volontaria addetto alla vigilanza venatoria, sono stati denunciati per bracconaggio e detenzione munizioni e polvere da sparo non denunciate.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento