rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

Leucemie, tre piccoli miracoli "perugini" in onda sulla Rai: ecco i volti della buona sanità

Teresa con i suoi sei anni è la più piccola dei tre che hanno affrontato il calvario della malattia: ha lottato per restare aggrappata alla vita. Lo stesso è successo a Manuel e Alessandro: piccoli miracoli al Santa Maria della Misericordia. Saranno raccontati da "Storie"

Manuel 10 anni, Teresa 6, Alessandro 19. Tre nomi, tre storie di bambini e ragazzi che hanno prima vissuto con le loro famiglie il dramma della leucemia e poi lo hanno superato, sconfiggendo la malattia. Il reparto di Oncoematologia del S.Maria della Misericordia, con il suo Direttore Dottor Maurizio Caniglia, e tutto il personale medico ed infermieristico, viene presentata come un grande centro di eccellenza nella rubrica del TG2 “Storie”, in onda sabato 4 Maggio alle ore 23.50.

Il servizio è firmato da Massimo Angeletti, giornalista perugino da anni in servizio alla Rai. Angeletti, che non si è mai staccato dalla realtà di Perugia, dove vive la sua famiglia, ha realizzato un reportage che vuole ribadire la “buona sanità” dell’Umbria, così come far ancora di più apprezzare l'accogleinza che offre il Comitato Chianelli, che da anni affianca l'attività delle Strutture ospedaliere.

“Quando ho proposto questo servizio a Maria Concetta Mattei, che cura la trasmissione “Storie” – dice Massimo Angeletti - ho  subito ricevuto una entusiastica approvazione. Ho voluto raccontare tre storie a lieto fine, con il conforto dei dati, che dimostrano i progressi della scienza ed evidenziano come l’Ospedale della mia città riesce a competere con i più importanti centri nazionali ed internazionali per la cura delle malattie, sia dei tumori del sangue, che di quelli solidi”.

"L'attenzione che viene rivolta dai media nazionali alle qualità dei servizi del nostro ospedale, gratifica i nostri operatori sanitari - ha commentato il Direttore Generale dell'Azienda Walter Orlandi - e ribadisce come la nostra regione riesce a distinguersi sia nella ricerca, che nella assistenza per la cura di patologie particolarmente gravi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leucemie, tre piccoli miracoli "perugini" in onda sulla Rai: ecco i volti della buona sanità

PerugiaToday è in caricamento