rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Luci puntate contro le finestre dei vicini e rumori continui: coppia sotto processo

I due sono stati ammoniti dal questore di Perugia, ma avrebbero continuato a molestare i condomini

Rumori a tutte le ore del giorno, il fascio di luce di una torcia elettrica puntata contro le finestre del vicino la notte, pedinamenti e fotografie di nascosto. Una coppia è finita sotto processo con l’accusa di stalking nei confronti di una famiglia e di un vicino di casa.

I due, un 50enne e la moglie di 43 anni difesi dall’avvocato Chiara Camilletti, sono accusati di molestie e disturbo “perché in concorso tra loro, con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso, con condotte reiterate, minacciavano e molestavano” una famiglia che abita vicina, persistendo in dette condotte criminose anche dopo aver ricevuto un ammonimento” dal questore di Perugia.

La coppia è accusata di “provocare volutamente rumori molesti, anche nelle prime ore della mattina e a notte fonda (sbattere il cancello e le ante delle finestre, tenere la musica ad alto volume) con il solo scopo di recare disturbo alla famiglia di vicini, vantandosene con i vicini”.

La Procura di Perugia contesta ai due si avere puntato “a tarda sera, una torcia elettrica in direzione della camere da letto dei vicini e quella del figlio minore, spaventandolo continuamente”.

La coppia è accusata di aver molestato anche un altro vicino, cagionandogli “un perdurante e grave stato di ansia e paura nonché un fondato timore per l’incolumità del vicino, costringendolo ad alterare le proprie abitudini di vita”.

Secondo la denuncia i due imputati avrebbero seguito l’auto del vicino, fotografandolo ogni volta che lo incontravano e durante i giri in auto.

Le vittime si sono costituite parte civile tramite l’avvocato Ubaldo Minelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luci puntate contro le finestre dei vicini e rumori continui: coppia sotto processo

PerugiaToday è in caricamento