menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

"Vi ammazzo tutti" , ex paziente terrorizza gli operatori di una comunità con una mazza: condannato

Per l'imputato, un perugino 34enne, l'accusa è di stalking. Minacce di morte, appostamenti sotto casa e davanti alla scuola del figlio dell'operatore della comunità dove era stato ospire

Ha patteggiato una condanna a sei mesi (pena sospesa), il perugino 34enne accusato di stalking nei confronti di un operatore di una comunità presso la quale era stato ospite per un periodo. L’imputato, difeso dall’avvocato Francesco Areni, era stato inquisito dalla procura del capoluogo dopo la denuncia sporta dall’educatore della struttura per via dei comportamenti ossessivi e molesti dell’ex paziente.

Appostamenti sotto casa, minacce di morte, fino a un inquietante episodio, risalente allo scorso novembre. Armato di una mazza da baseball, avrebbe iniziato a colpire il cancello della comunità  e il videocitofono, minacciando anche gli operatori “che li avrebbe ammazzati tutti”.

Una situazione al limite, che portò all’applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa così come stabilito dal gip Piercarlo Frabotta. Nel 2015 il paziente si era anche allontanato volontariamente dalla struttura manifestando, scrive il gip nell’ordinanza – "insoddisfazione nel trattamento ricevuto dagli operatori nei confronti dei quali, già da dentro la struttura, aveva dimostrato particolare aggressività”.

I comportamenti persecutori del 34enne, sarebbero iniziati a partire dall’autunno del 2016. In questo periodo avrebbe cercato continui contatti con l’operatore, pedinandolo fino a casa e appostandosi davanti alla scuola media frequentata dal figlio della persona offesa e recandosi in più occasioni nella struttura dove era stato ricoverato in precedenza per seguire un percorso terapeutico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento