Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Non può avvicinare la ex, ma la insegue con l'auto: arrestato dalla Polizia

Subito dopo la denuncia della donna il giudice ha disposto l'aggravamento del provvedimento restrittivo nei confronti dell'uomo, modificandolo con gli arresti domiciliari

Gli era stato vietato di avvicinarsi alla ex, ma un cittadino italiano di 44 anni di Umbertide, ha continuato ha pedinare e molestare la donna. Finché non è intervenuta la Polizia e lo ha arrestato.

L'uomo era già stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento a seguito di atti persecutori, minacce e lesioni nei confronti della ex compagna. Un divieto che non lo aveva fermato, visto che la donna aveva segnalato di vivere nella paura a causa delle continue molestie.

Alcuni giorni fa, mentre si trovava in auto, la donna ha notato che l'uomo, anch'egli a bordo della sua vettura, la stava seguendo a distanza, cercando di non forse notare.

La donna prendeva il telefono e chiamava la Polizia. Sul posto giungeva una pattuglia del Commissariato di Città di Castello, trovando la signora impaurita che riferiva l'allontanamento dell'uomo.

Dopo che la vittima aveva presentato una denuncia in Commissariato, il giudice autorizzava gli agenti ad eseguire una misura di aggravamento nei confronti dell'uomo, disponendo gli arresti domiciliari.

Provvedimento che veniva eseguito dagli agenti dell’Ufficio anticrimine del Commissariato di Città di Castello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non può avvicinare la ex, ma la insegue con l'auto: arrestato dalla Polizia

PerugiaToday è in caricamento