rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Bastia Umbra

Gomme squarciate e telefono sotto controllo, dopo mesi di terrore denuncia l'ex e lo fa processare

Dopo la fine della relazione, con episodi violenti dell'uomo nei confronti della compagna, non aveva smesso di pedinarla e controllare le sue mosse

Seguita nei suoi spostamenti, il telefono sotto controllo, pneumatici forati, auto danneggiata, insulti e minacce. Un 50enne, è finito davanti al giudice per aver perseguitato la ex, costringendola a cambiare le proprie abitudini e temere per la sua incolumità.

Secondo l’accusa l’uomo, non accettando la fine della relazione, “connotata da episodi di violenza nei confronti” della compagna, l’avrebbe pedinata “costantemente seguendola con la macchina ed aspettandola fuori dal luogo di lavoro” per poi insultarla.

Dalle indagini è anche emerso che le avrebbe tenuto “sotto controllo il cellulare di cui leggeva il contenuto dei messaggi che la persona offesa inviava e riceveva”.

Nella denuncia sono stati segnalati anche diversi episodi di vandalismo e danneggiamento dell’auto della donna: una volta aveva trovato “la valvola dello pneumatico posteriore destro” lacerata con un taglierino, un’altra volta c’era un “chiodo nello penumatico sinistro anteriore” e, infine, aveva trovato “il tubo del radiatore” tagliato a metà.

I pedinamenti e le molestie avrebbero prodotto nella donna “un perdurante stati di ansia e di paura”, ingenerando nella donna “il timore per la propria incolumità e quella della propria famiglia e da costringerla a modificare le proprie abitudini di vita”.

La donna si è costituita parte civile con l’avvocato Delfo Berretti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gomme squarciate e telefono sotto controllo, dopo mesi di terrore denuncia l'ex e lo fa processare

PerugiaToday è in caricamento