Cronaca Città di Castello

Città di Castello: perseguita e minaccia la ex e il nuovo compagno, li pedinava e non si è fermato neanche dopo le denunce

Gli agenti del Commissariato hanno rintracciato un uomo già condannato a gennaio per stalking, ma continuava a molestare la coppia

Perseguita la ex moglie e il suo nuovo compagno e finisce in manette. Gli agenti del Commissariato di Città di Castello hanno arrestato e portato in carcere, su ordine del giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Perugia, un uomo che a gennaio è stato condannato per il reato di stalking nei confronti della ex consorte e del suo nuovo partner.

L’uomo, infatti, nonostante la sentenza di condanna e la misura del divieto di avvicinamento alle vittime, ha continuato a seguire e infastidire la coppia.

Secondo la denuncia e gli accertamenti delle forze dell’ordine, l’uomo avrebbe aggredito e minacciato il compagno della ex moglie che, in un’occasione, sarebbe stato costretto a rinchiudersi nella propria auto per sfuggire alle violenze dell’uomo.

Gli agenti del Commissariato lo avevano poi fermato in stato di ebbrezza provvedendo a contestargli la sanzione amministrativa e a ritirargli la patente di guida.

Dopo qualche giorno, non contento, l’uomo avrebbe ripreso a pedinare, alla guida della propria auto, il compagno della ex che, allarmato, si era nascosto in un parcheggio e richiesto l’intervento di una pattuglia. L’uomo, fermato poco dopo dagli agenti, non era stato in grado di fornire una spiegazione plausibile in riferimento alla sua presenza in quel luogo.

Visti i precedenti e la recente condanna, il giudice ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dell’uomo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello: perseguita e minaccia la ex e il nuovo compagno, li pedinava e non si è fermato neanche dopo le denunce
PerugiaToday è in caricamento