menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perseguita la ex ovunque, lei si rifugia in auto e lui prende a pugni i finestrini: in manette

Arrestato 45enne per atti persecutori nei confronti della ex compagna. In tasca aveva anche un taglierino

Un incubo senza fine quello vissuto da una giovane donna. Perseguitata e pedinata ovunque dall’ex compagno, un 45enne di origine marocchina, arrestato la notte scorsa dagli agenti della polizia. Durante il controllo è saltato fuori dalle tasche dei pantaloni anche un taglierino, che gli è valso anche una denuncia a piede libero per porto di oggetti atti ad offendere.

La vittima, una donna italiana di 37 anni, non sostenendo più la relazione con l’uomo a causa del suo atteggiamento violento ed aggressivo, aveva interrotto il rapporto durato 5 anni. Ed è proprio da quel momento che, non accettando la fine della relazione, avrebbe iniziato a perseguitarla, tempestandola di messaggi sul cellulare e cercando di avvicinarla fingendo incontri casuali nei luoghi da lei frequentati.

Un atteggiamento talmente ossessivo e preoccupante, da spingere la donna a trasferirsi a casa della madre e farsi accompagnare tutti i giorni al lavoro, terrorizzata all’idea di incontrarlo. Come l’ultimo episodio, avvenuto nella serata del 26 ottobre. Mentre stava uscendo da lavoro, si è infatti accorta della presenza del 45enne, che l’ha raggiunta fino all’auto iniziando a prendere a pugni i finestrini.

Spaventate, madre e figlia sono riuscite a chiedere l’intervento del 113. All’arrivo della Volante, il marocchino era ancora nei pressi dell’auto. Accompagnato in Questura e identificato, è stato tratto in arresto per atti persecutori. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato ristretto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento