rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Perugia, entra in casa della ex rompendo la finestra: dopo cinque denunce arriva il divieto di avvicinamento del giudice

La giovane vittima ha dovuto lasciare la città per sfuggire alla persecuzione del fidanzato che non accettava la fine della relazione

Quattro mesi in balia dell’ex fidanzato che entrava in casa sfondando il vetro delle finestra, poi botte, insulti, minacce. Adesso il giudice per le indagini preliminari ha emesso il divieto di avvicinamento dello stalker alla persona offesa.

La ragazza, assistita dall’avvocato e criminologo clinico Michele Maria Gambini, aveva presentato diverse denunce che, alla fine, hanno portato all’emissione del divieto di avvicinarsi alla sua persona da parte dell’ex fidanzato, di avvicinarsi all’abitazione nel Lazio e quella a Perugia dove vive in quanto studentessa universitaria.

“Abbiamo avuto una relazione che ho deciso di troncare a novembre. Da quel momento la mia vita è diventata un inferno. Anche prima non andava bene, per questo avevo deciso di chiudere una relazione in cui si era subito mostrato violento a causa del consumo di alcol e droga – ha raccontato la giovane - Più volte ha cercato di farmi ubriacare e poi di avere dei rapporti sessuali, e una volta è anche riuscito ad abusare di me dopo avermi fatto bere, spesso mi schiaffeggiava, mi sputava addosso e mi ha spento delle sigarette sul corpo. Mi ha rubato più volte del denaro perché ne aveva bisogno non essendo in grado di mantenere un lavoro. Quando ho deciso di cacciarlo fuori di casa ha iniziato a perseguitarmi”.

La giovane studentessa che si è trovata in casa l’ex fidanzato che la perseguita, è stanca, arrabbiata, impaurita. Ha presentato diverse denunce per stalking, minacce, violenza, violazione di domicilio e diffusione di immagini sui social.

“Mi segue ovunque, lo ritrovo sempre che mi aspetta quando esco. Non riesco più a vivere, a studiare, a uscire con le amiche. È entrato in casa quattro volte, mi ha picchiato, minacciato con un coltello, menato con un secchio, mi ha derubato dei soldi – aveva raccontato la giovane, sentita anche in diverse trasmissioni televisive - La sera di Capodanno mi ha seguita in discoteca e mi ha aggredito, ma nessuno mi ha aiutata, finché non sono intervenuti i Carabinieri. Ogni volta che mi aggredisce mi chiama ‘amore’. Mi scrive venti o trenta messaggi al giorno, da un numero anonimo perché il suo l’ho bloccato, e mi chiama ‘amore’, che fa tutto questo perché mi ama e devo essere sua”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, entra in casa della ex rompendo la finestra: dopo cinque denunce arriva il divieto di avvicinamento del giudice

PerugiaToday è in caricamento