menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
IMMAGINE D'ARCHIVIO E GENERICA

IMMAGINE D'ARCHIVIO E GENERICA

Spray urticante a scuola, i responsabili confessano: "Non abbiamo pensato alle conseguenze"

La confessione è avvenuta dopo che il Dirigente Scolastico e lo Staff hanno prontamente incontrato il Comitato Studentesco, invitando gli studenti a collaborare. Una ragazza era finita in ospedale

“E’ grazie alla cultura della legalità e al clima di collaborazione e fiducia nella scuola che è stato possibile in meno di ventiquattro ore conoscere il nome dei responsabili dei gravi accadimenti di lunedì mattina”.

Con queste parole, la preside dell’istituto Pieralli, rende noto che gli studenti responsabili di aver spruzzato lo spray urticante nel corridoio della scuola, si sono presentati spontaneamente in presidenza nella tarda mattinata di ieri, martedì 12 novembre, per confessare quanto commesso, consapevoli ormai della gravità del loro gesto compiuto, a loro dire, senza immaginarne le conseguenze. A causa di quel gesto insensato, una ragazza è stata costretta al ricovero all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. 

Spray urticante nei corridoi del Pieralli, nove ragazzi in ospedale 

La confessione è avvenuta dopo che il Dirigente Scolastico e lo Staff hanno prontamente incontrato il Comitato Studentesco, invitando gli studenti a collaborare, forti di quel profondo senso di legalità di cui devono essere gelosi custodi. La scuola prenderà i provvedimenti del caso nei confronti dei responsabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento