Sportelli polifunzionali, meno burocrazia: ecco l'Isituto per mediazione

In arrivo negli Sportelli Polifunzionali della Provincia di Perugia, il servizio gratuito per la mediazione delle controversie tra i cittadini, realizzato per snellire i procedimenti burocratici

L’istituto della Mediazione nasce per risolvere le controversie tra i cittadini in materia civile e commerciale, prima che le stesse divengano problema legale vero e proprio da affrontare nei tribunali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questa ottica, la Provincia di Perugia, tra le prime in Italia, in collaborazione con la associazione per la soluzione delle controversie, As-connet, e la Società Juribit srl, ha presentato in una conferenza stampa, tenutasi a piazza Italia, modalità e fini dell’attivazione, a titolo sperimentale, di punti informativi presso gli Sportelli Polifunzionali di Perugia, Città di Castello, Umbertide che siano in grado di informare i cittadini sulle prerogative di questo Istituto introdotto di recente nel nostro ordinamento giuridico su sollecitazione di una direttiva europea.

Alla conferenza hanno partecipato il presidente della Provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi, l’assessore Stefano Feligioni, il direttore del settore Affari Generali Istituzionali e Legali, Danilo Montagano, la dirigente del Servizio Informazione Comunicazione e Decentramento, Maria Teresa Paris, l’avvocato Michele Gorga, responsabile scientifico dell’ente di formazione Juribit srl, Maria Antonietta Contaldi della associazione per la soluzione delle controversie As- connet e l’avvocato mediatore Raffaella Pileri.

“Un’iniziativa - ha detto Guasticchi - che si muove nella direzione di un decentramento dei servizi dell’Ente che sia sempre più di supporto ai cittadini nella loro vita quotidiana. Un atto - ha proseguito il presidente - che vuole essere anche di sostegno ai piccoli comuni che non sono in grado di svolgere determinate funzioni e che complessivamente vada ad alleggerire anche il peso burocratico poggiato sulle spalle di una Giustizia già di per sé provata”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Ordinanza Umbria-Marche: via libera alla mobilità tra comuni di confine tra le due regioni

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 26 maggio: un nuovo positivo su 1097 tamponi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento