Mistero era, mistero resta: nel pozzo scorre acqua bollente, le analisi non danno una spiegazione

Non si capisce perchè solo in questa parte del territorio di Spoleto - zona di San Martino in Trignano - l'acqua sia diventata un vero e proprio brodo. La Task-force di esperti costretta a fare nuove analisi e ipotesi

Quel pozzo dove gorgoglia acqua caldissima... mistero era, mistero resta. Neanche dopo gli ennesimi prelievi, i primi risultati inviati dall'Arpa e lo studio della task-force allestita dal Comune di Spoleto. Non si capisce perchè solo in questa parte del territorio di Spoleto - zona di San Martino in Trignano - l'acqua sia diventata un vero e proprio brodo. Gli ultimi rilievi parlano di una temperatura di circa 35°.

Il bollettino dell'Arpa così recita: nessuna anomalia dall’analisi chimica delle acque Arpa Umbria ha effettuato le analisi chimiche delle acque prelevate in un pozzo sito a San Martino in Trignano a Spoleto, in seguito alla segnalazione relativa alla temperatura anomala dell’acqua pervenuta nella giornata di domenica 6 dicembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il che tradotto vuol dire che il surriscaldamento delle acque non è determinato da fonti di inquinamento. La task-force alla fine ha deciso di effettuare "Un monitoraggio più esteso per avere un quadro preciso dell’area effettivamente coinvolta". Mistero era, mistero resta. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento