menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I migranti ospitati in città saranno impiegato nella manutenzione delle aree verdi

Il primo accordo ufficiale è stato siglato in Prefettura con il comune di Spoleto

Anche a Spoleto i migranti e i richiedenti asilo ospiti in città potranno impiegare parte del proprio tempo libero a favore della città. L'accordo è stato siglato dall'amministrazione comunale e dalla Prefettura di Perugia per fargli svolgere lavori di pubblica utilità.

Il documento, salvo proroghe in vigore dal 1° luglio al 31 dicembre 2017, permetterà ai richiedenti asilo di prendere parte, su base esclusivamente volontaria ed a titolo gratuito, ad attività in favore della collettività locale, nel pieno rispetto delle norme in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro.

“Oggi la Prefettura - ha detto Il Prefetto Cannizzaro – è costantemente impegnata in un’opera di sensibilizzazione nei confronti dei Comuni, per favorire la definizione di percorsi di accoglienza ed integrazione dei migranti, secondo un modello convenzionale uniforme. Quello firmato oggi costituisce il primo protocollo stilato in conformità a tale modello e, anche attraverso un concreto impegno lavorativo da parte dei richiedenti asilo, potrà contribuire a favorirne il recupero della dignità, nonché una migliore inclusione sociale. Mi auguro che possano presto realizzarsi iniziative analoghe anche in altri comuni, alcune delle quali sono in avanzato stato di definizione".

Inizialmente, saranno coinvolti 10 richiedenti asilo sui 43 presenti nei centri di accoglienza di Spoleto, che verranno impiegati nella manutenzione del verde pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento