menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spoleto più bella, più sicura, più economica: accordo con Enel per nuova illuminazione centro storico

Complessivamente la nuova illuminazione consentirà un risparmio energetico del 40% rispetto agli attuali impianti.

Luce nuova per il centro storico di Spoleto: è stato infatti firmato il contratto per l’illuminazione del centro città tra Comune di Spoleto ed Enel Sole, società di Enel X, che si è aggiudicata la gara indetta dal Comune di Spoleto. L’intervento, che rientra tra le azioni programmate per la realizzazione del progetto Agenda Urbana, prevede la fornitura e la posa in opera di corpi illuminanti con sistemi ad alta efficienza e a basso impatto ambientale della rete di illuminazione stradale del centro storico di Spoleto e di sistemi di telecontrollo per la riduzione dei consumi energetici e per la predisposizione della rete di pubblica illuminazione a supporto di altri servizi in ottica smart cities.
 
Saranno oggetto di riqualifica 813 corpi illuminanti, di cui 377 lanterne storiche su cui saranno installati corpi illuminanti a LED, 349 lampioni di arredo urbano, 31 armature stradali e 56 proiettori sotto-gronda su cui sarà effettuato un intervento di sostituzione con tipologie di lampade simili ma aventi sorgenti LED. Saranno inoltre sostituiti e rinnovati 17 quadri elettrici.
 
Su tutti gli apparecchi sarà installato il sistema di telecontrollo che avrà una piattaforma con tecnologie ad onde convogliate, in grado di abilitare la linea elettrica esistente degli impianti di pubblica illuminazione alla trasmissione di dati, consentendo l’implementazione di servizi a valore aggiunto come videosorveglianza, hot spot Wi-Fi, digital signage, sistemi di gestione parcheggi, di conteggio del traffico e statistiche sulla mobilità, ricarica per veicolo elettrici e altri ancora.
 

Grazie a questo intervento, il centro storico di Spoleto sarà dotato di un’illuminazione pubblica più nitida, efficiente e sicura: tutte le sorgenti LED, infatti, avranno una temperatura calda compresa tra i 2.700K e i 3.000K e manterranno una tonalità uniforme su ogni zona omogenea; i nuovi apparecchi saranno conformi alla legge regionale sull’inquinamento luminosi, saranno dotati di elevati indici prestazionali; sarà garantito, infine, il doppio isolamento su tutti i nuovi corpi illuminanti oggetto d’intervento, fattore che aumenterà la sicurezza elettrica generale dell’impianto di illuminazione pubblica della città di Spoleto.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento