menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Moto rubate vendute online: gli agenti si fingono clienti e ingabbiano due fratelli

Le indagini a seguito di una segnalazione giunta agli agenti del commissariato di Spoleto: denunciati per ricettazione due fratelli romeni di 19 e 25 anni

Vendevano su internet moto rubate e poi le portavano regolarmente agli appuntamenti per farle visionare dagli interessati anche se i mezzi erano ovviamente privi di documenti. La Polizia di Spoleto, grazie ad una segnalazione, è riuscita a fermare il traffico di moto rubate sequestrandole e denunciando un 19enne e un 25enne - due fratelli - di passaporto romeno. 

Le volanti dopo aver setacciato alcune zone della città hanno individuato in un quartiere cittadino uno strano giro, scoprendo due moto di grossa cilindrata e due ciclomotori nascosti in un garage. Accertata la provenienza furtiva delle moto, gli agenti hanno fissato un appuntamento telefonico con il titolare dell'inserzione - che era stata segnalata al commissariato - della vendita on-line di una moto priva di documenti. 

Il quale si è presentato insieme al fratello a bordo di un ciclomotore, che è stato sequestrato e sul quale sono in corso accertamenti. I due giovani, subito bloccati, sono stati denunciati per ricettazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Motori

Nuova Jeep Compass ora anche a Perugia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento