Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Spoleto

Così si uccide l'Umbria Verde, ditta crea una discarica abusiva per nascondere rifiuti speciale e non

Non smaltivano nello spoletino in maniera regolare rifiuti speciali e quelli differenziabili e per questo avevano creato una vera e proprio discarica illegale dove era stato scaricato un ingente quantitativo di materiali: scarti metallici misti di varia origine, residui di materiale plastico, imballaggi vuoti e chiusi originariamente contenenti malta, rifiuti misti da demolizioni e costruzioni edili (cemento, laterizi, mattoni, mattonelle etc…), frammenti di carta catramata, accumulo di rifiuti misti di varia natura (materiale plastico, legno, materiale isolante, vetro, frantumi di demolizione. Le indagini condotte dai militari della Compagnia Carabinieri di Spoleto unitamente ai carabinieri del Gruppo Forestale di Perugia hanno condotto ad una azienda del posto gestita da due soci che sono stati entrambi denunciati. 

"I Carabinieri del Provinciale di Perugia - si legge nella nota - e stanno impiegando numerose risorse per contrastare ogni forma di reato ambientale, partendo dal controllo del territorio sino al monitoraggio dei mezzi pesanti in transito nella propria giurisdizione proprio nell’ottica di verificare il ciclo dei rifiuti e del cemento, salvaguardando la salute pubblica e la tutela del cittadino. Le persone sottoposte ad indagini preliminari si presumono innocenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Così si uccide l'Umbria Verde, ditta crea una discarica abusiva per nascondere rifiuti speciale e non
PerugiaToday è in caricamento