Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Schianto frontale nel cuore della notte, Matteo aveva solo 20 anni. Spello in lutto si stringe intorno alla famiglia

Non è stata ancora sciolta - a questa mattina  - la prognosi dell'altro giovane - 24 anni di Bevagna - rimasto gravemente ferito durante lo scontro frontale

Spello è in lutto per la scomparsa del giovane 20enne, Matteo Buratti, deceduto nel terribile scontro avvenuto domenica scorsa lungo il tratto di strada che collega Bevagna a Foligno. Una strada considerata da tutti pericolosa dove, proprio sul "ponticello", gli incidenti sono all'ordine del giorno. C'è chi chiede dissuasori, chi spera altri mezzi per arginare la velocità e chi una maggioranza manutenzione. Lo stesso sindaco di Spello, Moreno Ladrini, ha ammesso che "quella strada è pericolosa, si sono registrati altri incidenti".

Ma queste sono le ore del lutto per una giovane vita spezzata a soli 20 anni e per una famiglia disperata, una famiglia di lavoratori. "Matteo era un bravissimo ragazzo, viene da una famiglia di lavoratori, Come comunità siamo ottonitidi fronte a questa tragedia che ci tocca tutti da vicini. Siamo vicini alla famiglia: a papà angelo, mamma Roberta e alla sorella Camilla": ha così concluso il sindaco di Spello. Matteo dava una mano al negozio della madre che svolge la professione di parrucchiera.

La salma è attualmente a disposizione del magistrato e quindi non è ancora possibile stabilire quando ci saranno i funerali per salutare per l'ultima volta questo sfortunato ventenne. Non è stata ancora sciolta - a questa mattina  - la prognosi dell'altro giovane - 24 anni di Bevagna - rimasto gravemente ferito durante lo scontro frontale: lui era alla guida di una Peugeot e stava tornando a casa. Il ragazzo è ricoverato al nosocomio di Foligno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto frontale nel cuore della notte, Matteo aveva solo 20 anni. Spello in lutto si stringe intorno alla famiglia

PerugiaToday è in caricamento