Sparatoria a Ponte Felcino, trovato morto con il passamontagna e un colpo in testa

Sul cadavere dell'uomo sarà disposta autopsia. Da un primo accertamento sarebbe stato raggiunto da un proiettile alla testa che gli è stato fatale

E' ancora senza un nome l'uomo trovato morto questa mattina all'interno di una Audi Avant nei pressi della stazione di Ponte Felcino, in via Radiosa. Secondo le informazioni raccolte, sarebbe uno degli autori del colpo messo a segno in una tabaccheria di via Messina, avvenuto questa notte. Nell'auto sono stati trovati anche arnesi da scasso e la refurtiva asportata. 



Secondo i primi accertamenti, ad avere ucciso l'uomo - sembrebbe originario dell'Est Europa - sarebbe stato un unico proiettile in testa, mentre altri colpi sarebbero stati esplosi andando a frantumare il lunotto posteriore della potente auto utilizzata dalla banda (forse tre o quattro persone) per mettere a segno la rapina. 

Sparatoria a Ponte Felcino, ladro ucciso mentre scappa. Indagati carabinieri e guardia giurata. L'autopsia non scioglie i dubbi

Sparatoria a Ponte Felcino, Leonelli (Pd): "Le polemiche non servono, lavoriamo insieme per il bene di Perugia"

Perugia, Ponte Felcino, sparatoria dopo il furto in una tabaccheria: un morto

Secondo quanto ricostruito, scattato l'allarme dell'esercizio commerciale, sul posto si sono diretti carabinieri e vigilantes. Nel corso  dell'inseguimento la banda avrebbe speronato l'auto delle guardie private. Non è chiara ancora la dinamica di quanto accaduto, ma a un certo punto è stato aperto il fuoco ed esplosi dei colpi per fermare i malviventi. In questa fase, i militari ed il vigilante, quest’ultimo che riusciva ad evitare di essere investito, hanno esploso con le armi in dotazione alcuni colpi.

Sul posto è intervenuto il magistrato Mara Pucci e il medico legale Sergio Scalise Pantuso. Il proiettile ha raggiunto la vittima entrando dalla parte posteriore della testa. Per far luce su quanto accaduto verrà disposta l'autopsia sul cadavere dell'uomo, trovato  con ancora il passamontagna indosso. 

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Perugia e condotte dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei carabinieri di Perugia , insieme ai colleghi della Squadra Mobile, sono tuttora in corso per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento