Spara alla sorella dal balcone di casa dopo una lite: condannato ad 8 anni

L'uomo aveva ferito gravemente la donna il 16 gennaio scorso a San Valentino della Collina. Dovrà anche pagare una provvisionale di 20mila euro

Otto anni di reclusione e sei mesi di reclusione e 20mila euro di provvisionale per aver tentato di uccidere la sorella sparandole il 16 gennaio scorso dal balcone della sua all’abitazione.

È la condanna inflitta dal giudice per l’udienza preliminare a Danilo Baldini, imprenditore di 41 anni di San Valentino della Collina. L’uomo, difeso dall’avvocato Claudio Sforza, il 16 gennaio scorso aveva esploso dei colpi di arma da fuoco contro la sorella, ferendola al collo e al volto, al culmine di un litigio. Uno dei tanti che, a sentire i testimoni, costellavano i rapporti tra i due. La sorella, sopravvissuto per miracolo, era rimasta in coma per diversi giorni dopo un delicato intervento chirurgico.

L’uomo ha sempre riferito di non aver mai avuto l’intenzione di colpire la sorella, ma solo di spaventarla. Secondo sostituto procuratore e giudice, però, il fatto che l’uomo fosse titolare di licenza di tiro sportivo, lo avrebbe messo in grado di colpire con precisione il bersaglio.

La donna è il fidanzato si erano costituiti parte civile, con l’avvocato Antonio Cozza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento