Calci e pugni ai poliziotti: beccati i pusher con la droga ancora da "tagliare"

I due tunisini sono stati arrestati in via della Pallotta, domani saranno processati per direttissima al tribunale di Perugia. Lunga la lista di precedenti alle spalle

Un fitto e sospetto andirivieni di persone, e due uomini accovacciati di fronte all’ingresso di un garage con in mano qualcosa di sospetto, è così che i poliziotti hanno beccato e arrestato due tunisini in via della Pallotta  durante un pattugliamento nella zona, già scenario di smercio e spaccio di sostanze stupefacenti. 

Ma alla vista degli agenti, i due pusher hanno iniziato a correre per cercare di scappare, bloccati pochi metri dopo, hanno iniziato a divincolarsi con calci, pugni e spintonamenti. Una volta bloccati dopo la colluttazione, uno dei due fermati, nel gesto di colpire nuovamente con una gomitata un agente, ha cercato di disfarsi di un pezzo di cellophane  subito recuperato, del tipo di quello usato per il confezionamento dello stupefacente.

Gli agenti hanno proseguito con i controlli, recuperando, nelle immediate vicinanze del garage,  un ulteriore involucro confezionato con cellophane e contenente 2 grammi di eroina ancora da "tagliare" oltre a soldi e un coltello da cucina. Già con una lunga lista di precedenti penali alle spalle, sono stati arrestati e accompagnati in Questura, in attesa di essere processati per direttissima. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Dramma in via Canali, donna di 49 anni trovata morta in un parcheggio

  • Incidente lungo la E45, 23enne in gravissime condizioni: è in prognosi riservata

  • Perde il controllo del ciclomotore e finisce a terra, muore a 43 anni

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento