menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermati dalla polizia, il gioco di prestigio non funziona: denunciato per spaccio

I poliziotti di Perugia li hanno individuati a Fontivegge, nei pressi dell’ingresso del bar della stazione: tre stranieri, un tunisino di 38 anni, un marocchino di 37 ed un altro tunisino di 29

I poliziotti di Perugia li hanno individuati a Fontivegge, nei pressi dell’ingresso del bar della stazione: i tre stranieri, un tunisino di 38 anni, un marocchino di 37 ed un altro tunisino di 29, alla vista della pattuglia, tentavano di darsi alla fuga. Non sono andati lontano: fermati e controllati.

Il 38enne tunisino ha finto di collaborare e ha consegnato spontaneamente uno spinello, sostenendo di avere solo quello, per uso personale. Ma non è tutto qui. Il 29enne aveva con sé, all’interno di un sacchetto, alcuni oggetti in argento (una penna e parti di un orologio) probabilmente rubati. Il 38enne, nel corso del controllo, ha tentato di infilare qualcosa nella piccola borsa in plastica che teneva il marocchino e contenente prodotti farmaceutici. Il gioco di prestigio non ha funzionato: il pezzo di hashish infilato nel sacchetto è stato ritrovato.

Accompagnati in Questura, gli accertamenti hanno evidenziato a carico di tutti e tre i soggetti pregiudizi per reati contro il patrimonio nonché in materia di stupefacenti. Il 29enne tunisino risultava destinatario della misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, impostogli dal Tribunale di Perugia nell’agosto scorso.

Mentre per quest’ultimo è scattata la denuncia a piede libero per ricettazione, il suo connazionale 38enne è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento