menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La denuncia, il problema dello spaccio allarma i cittadini: "Siamo invasi da pusher e siringhe"

Un grido d'allarme lanciato questa volta sulla pagina Facebook "Perugia ieri, oggi e domani" ormai da tempo contenitore di pensieri e proposte per far crescere la nostra città

La denuncia, in pieno stile web 3.0, parte direttamente da Facebook. A lanciarla uno degli utenti iscritti alla pagina “Perugia ieri, oggi e domani” che senza rigiri di parole ha scritto: “Ultimamente, la situazione in via della Pallotta e parco Sant’Anna è degenerata”. Un grido d’allarme fermo che prosegue con una dettaglia descrizione: “I pusher che gravitavano in centro si sono riposizionati in zona, meno strafottenti ma, controllano il territorio militarmente, si vedono guardiani dal supermercato Todis a salire. Aiutati anche dai Rom che controllano i semafori. 

Solo nella giornata di ieri, spiega sempre l’autore della denuncia, “alle 18, ho contato una diecina di nordafricani che sostavano vicini il consolato dell'Equador, Todis, giornalaio e centro scommesse”. “Lo spaccio era così evidente che anche un bambino se ne sarebbe accorto”. La situazione sembra degenerare sempre più di pari passo con il degrado: “Stamattina, prima di andare al lavoro mi sono fatto una passeggiata al parco di sant'Anna. Parte bassa, siringhe e lacci emostatici, vivo in zona da anni ma, così tante, non ne avevo viste nemmeno nei bei tempi del bar Parigi”. 

Ma dalla rabbia si passa subito alle domande e soprattutto alle richieste: “Vogliamo arrenderci a tutti ciò? Devono vincere loro? Invece di fare commenti solo di rabbia o razzisti che ne dite di intavolare una discussione seria per poi mandare tutto agli organi competenti quali Questore, Comandante dei carabinieri e della Finanza. Coinvolgere inoltre assessore competente per la sicurezza e l'avvocato Andrea Romizi? La situazione è ancora gestibile se si interviene subito, ma può degenerare da un momento all'altro. I 10 scippi ai semafori sono l'esempio”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento