menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La filiera della cocaina a Perugia: vendeva e addestrava i giovani spacciatori, arrestato

I poliziotti lo hanno rintracciato in un albergo a quattro stelle nei pressi della stazione Centrale di Milano: ecco chi è

La piazza di Perugia la gestiva lui. Vendeva la cocaina e addestrava le giovani leve dello spaccio. Ma la festa è finita. I poliziotti lo hanno rintracciato in un albergo a quattro stelle nei pressi della stazione Centrale di Milano. 

Maxi operazione anti droga a Perugia, bloccati in aeroporto e arrestati due fratelli pusher 
Maxi operazione anti droga, 36 arresti: dai capi all’addestramento dei pusher: “Devi lavorare bene” 

 

L’uomo, un albanese di 30 anni, residente a Loreto, è stato tratto arrestato in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare emesso dal Gip di Perugia lo scorso 5 gennaio. E’ quello dell’operazione Big Rock. L’operazione che ha smantellato la filiera dello spaccio di cocaina a Perugia. Trentasei gli albanesi finiti nella rete.  Tutti soggetti che, spiega la Questura di Perugia, gestivano la filiera della cocaina, dall’approvvigionamento allo spaccio al dettaglio. 

"Big rock", maxi operazione anti droga a Perugia: fiumi di cocaina e soldi

E proprio di spaccio al dettaglio si occupava l’uomo arrestato che, all’interno dell’organizzazione, rivestiva il ruolo di pusher. “Fedele affiliato, era il depositario della fiducia degli alti vertici dell’organizzazione per quanto riguarda la gestione dello stupefacente stoccato ed in attesa di essere distribuito al dettaglio nonché del denaro frutto dell’attività illecita, che gestiva per pianificare lo smercio al minuto”. Insomma, lo spaccio in piazza era roba sua. Cocaina che finiva dritta nei nasi della fitta rete di clienti, “con la quale manteneva contatti quotidiani e che incrementava con il passaparola”.

E non è finita qui: tra i suoi compiti c’era anche l’addestramento dei “piccoli spacciatori”, ai quali insegnava i trucchi del mestiere per eludere i controlli della polizia. “Con l’arresto di questo elemento – esulta la Questura - si mette a segno un ulteriore punto nell’operazione di smantellamento del pericoloso sodalizio, ben radicato e strutturato con diramazioni estese sul territorio nazionale”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento