menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bar dello spaccio, fiumi di coca per l'aperitivo e serate da sballo: ecco tutti i coinvolti

Oggi si è tenuta l'udienza davanti alla dott.ssa Brutti: a finire sotto la lente della giustizia, oltre a due soci, anche due clienti italiani accusati di aver ceduto la cocaina, e i due stranieri latitanti arrestati a ottobre

Un bar della movida notturna a Bastia Umbra, trasformato in un covo di spaccio, dove la cocaina, consumata durante l' Happy Hours o dopo cena, rappresentava per alcuni clienti uno dei principali attrattori del locale. L'indagine, condotta dalla Polizia di Assisi, portò a smantellare la banda di spacciatori e alla chiusura del locale, gestito da quattro soci. Due di questi però, non avevano nulla a che fare con il giro di droga all'interno del bar, e grazie ad una lunga battaglia legale condotta dall'avvocato Delfo Berretti, sono stati tolti i sigilli e l'attività ha potuto continuare a lavorare. 

Riapre il bar sotto indagine per essere un covo dello spaccio

Oggi si è tenuta una nuova udienza davanti alla dott.ssa Brutti: a finire sotto la lente della giustizia, oltre ai due soci, anche due clienti italiani accusati di aver ceduto la cocaina, e i due stranieri latitanti arrestati a ottobre, sfuggiti al blitz della polizia a maggio di quest'anno, e accusati di essere i principali spacciatori all'interno del bar di Bastia. Per i due clienti italiani, difesi dall'avvocato Delfo Berretti, il legale ha chiesto la "sentenza di non doversi procedere", per gli altri coinvolti è stato invece chiesto il patteggiamento; l'udienza è stata fissata per martedì prossimo. 

"Banda di Bastia", bloccati in aeroporto e arrestati i due criminali latitanti

Gli agenti, insospettiti da uno strano "via vai" all'interno del bar, avevano inserito diverse telecamere e micro-spie per monitorare la situazione ed  incastrare così gli autori. Presa la droga, per sé o per il gruppo degli amici, si entrava in un luogo sicuro come il bagno, per consumare la dose. L’indagine aveva portato all’identificazione di trenta consumatori e 130 dosi di droga venduta. 

Benvenuti al bar dello spaccio, coca sempre pronta e tagliata: si sniffa da soli o in compagnia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento