menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A VOLTE RITORNANO Criminali incalliti cambiano nome e rientrano in Umbria

I controlli anti-clandestini e anti-spacciatori continuano a dare i loro frutti: ripresi due pericolosi criminali che, dopo essere stati espulsi in Albania, erano rientrati a Perugia e Foligno. Cacciato anche super-trafficante

Proseguono i servizi di accompagnamento e rimpatrio degli stranieri clandestini e con molti arresti sulle spalle. Espulsioni per pericolosità sociale in particolare dopo il fine pena per evitare che tornino a delinquere.  L'ufficio Immigrazione ha cacciato tre cittadini albanesi tutti con lunghe condanne per motivi di droga. In due casi erano stati già espulsi ma erano ritornati grazie al cambio del nome direttamente nel loro comune in Albania.

LO SPACCIATORE CHE RITORNA - Sabato è stato accompagnato alla Frontiera Marittima di Ancona H. F. del ’81, con gravi precedenti di polizia per stupefacenti, già espulso nel 2012. Lo straniero è stato rintracciato in mattinata a Perugia dai Carabinieri; aveva fatto rientro senza autorizzazione in Italia dopo essere stato rimpatriato. 

IL TRAFFICANTE CONDANNATO A 18 ANNI - Domenica scorsa è stato rimpatriato un pericoloso detenuto che ha concluso  il suo lungo periodo di detenzione nel carcere di Spoleto; lo straniero , G. M, del ‘77 era in carcere dal 2002 per una condanna a complessivi 18 anni di reclusione per i reati di traffico di stupefacenti, violenza sessuale e rapina  compiuti da 1997 nei suoi soggiorni nel Sud Italia. Non essendo inoltre in possesso di documenti validi per l’espatrio è stato quindi accompagnato ad un Centro Espulsione del Sud Italia da dove, nei prossimi giorni, verrà rimpatriato.

OTTO ARRESTI, UNA ESPULSIONE E UN RITORNO - E' stato accompagnato a Fiumicino, un albanese di 24 anni, con gravi precedenti di polizia per stupefacenti e reati contro il patrimonio, già espulso ed accompagnato in patria nel dicembre del 2012. Lo straniero è stato rintracciato in mattinata a Foligno dai Carabinieri; anche lui aveva fatto rientro senza autorizzazione in Italia dopo essere stato rimpatriato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento