menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giro di soldi falsi a Perugia, shopping "furbetto" nei negozi: tutti a processo

Per gli imputati è stato chiesto il decreto di rinvio a giudizio. L'udienza davanti al giudice è fissata per il 24 novembre

Un giro cospicuo di banconote false, quelle scoperte dal Nas dei carabinieri di Perugia dopo una lunga indagine partita in seguito a un traffico di sostanze dopanti. Dalle intercettazioni telefoniche infatti, era emerso, anche un quantitativo di denaro "falso" che veniva messo in circolazione negli anni 2012-2013.

Ora, per gli imputati di questa vicenda, pende un decreto di rinvio a giudizio e la prossima udienza davanti al gup Avenoso si terrà il 24 novembre. In particolare, dalle indagini condotte dai carabinieri, è emerso come uno degli indagati per l'emissione di soldi falsi, sembrerebbe essere responsabile anche di un illegale commercio di farmaci dopanti, che avrebbe ceduto in occasioni mai quantificate sempre nel 2012 a Perugia.

I soldi falsi sarebbero stati messi in circolazione attraverso varie modalità, le banconote contraffate che poi venivano fatte circolare  a Perugia, erano di piccolo taglio,  20, 50, a volte 100 euro, per permettere un facile acquisto nei negozi, il cui resto ovviamente, veniva ridato con soldi veri. Le banconote false venivano inserite anche attraverso circuiti bancomat, oltre che negli esercizi commerciali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento