menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritrova i resti del padre dopo 70 anni: "Adesso potrò dargli una degna sepoltura"

Una storia incredibile che ha per protagonisti ben tre generazioni. Adesso Franco, questo il nome del figlio potrà finalmente seppellire suo padre

Lo ha cercato per anni. Un desiderio instancabile. Analisi, false speranze e salti nel vuoto, ma alla fine Franco è riuscito nella faticosa impresa di trovare i resti di suo padre. Una vicenda lunga che si intreccia con un pezzo di storia drammatico per la nostra civiltà: la Seconda guerra mondiale. Ma Alberto, sepolto come “Soldato Ignoto” da un parroco caritatevole finalmente troverà pace nel campo santo di Perugia. I funerali si svolgeranno il 30 maggio nella Cattedrale di Perugia, alle 15.30.

Fatto prigioniero dalle truppe tedesche il 12 Settembre 1943 e deportato in Germania nel 1944 fu considerato lavoratore civile e accampato a Bensberg (Colonia). Il 12 aprile 1945 le truppe americane sferrarono un attacco ed alcuni italiani furono uccisi da bombe amiche. Dieci di questi italiani furono considerati "Soldato Ignoto" perché senza piastrino di riconoscimento e furono sepolti nel cimitero della cittadina da un cappellano di una chiesa.

Nel 1958 i resti di questi soldati furono traslati nel Cimitero Monumentale Italiano di Amburgo. Di questi dati Franco ne entra a conoscenza per le ricerche che effettuò la madre. "Negli anni 2000 - racconta l'uomo - mi è balenata l'idea di richiedere al Ministero della Difesa Onorcaduti l'effettuazione dell'esame del Dna sulle dieci salme dei soldati ignoti. Dopo tante peripezie finalmente a metà 2014 sono riuscito ad ottenere quanto volevo. Il giorno 11 settembre 2014, accompagnato da mio figlio Roberto, mi sono recato ad Amburgo per sottopormi al prelievo. L'esito delle ricerche è stato nettamente positivo ed il risultato del 99,99994% mi ha permesso di ritrovare dopo 70 anni esatti i resti di mio padre".

Come già sopra specificato il 30 ci sarà la cerimonia in cattedrale a cui parteciperanno anche il Primario ed i due Medici specialisti dell'Istituto di Medicina Legale di Amburgo che hanno effettuato l'esame e saranno accompagnati da un giornalista ed un fotografo del National Geographics.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento