menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gualdo Tadino, la lotta alle slot machine continua: "Stiamo facendo scuola anche negli altri comuni"

Sta facendo scuola la dura presa di posizione amministrativa del comune di Gualdo Tadino contro il dilagare del gioco telematico nei bar e nelle sale giochi che sta facendo lievitare i casi di ludopatia anche tra i giovanissimi. Molti comuni si stanno adeguando e facendo proprio il regolamento datato 2015 del sindaco Massimiliano Presciutti. 

Le azioni previste si muovono su diversi fronti. Il regolamento approvato l’8 aprile 2015 fissa in primis, per l’apertura di nuove sale da gioco e l’installazione delle apparecchiature, la distanza minima dai luoghi sensibili quali scuole, centri di aggregazione, strutture sanitarie residenziali. 

Tale distanza per il Comune di Gualdo Tadino è da considerarsi di 500 metri lineari, calcolati a partire dall’intero perimetro del luogo sensibile. In secondo luogo, tramite un’ordinanza successiva il Sindaco ha poi disciplinato l’orario di apertura delle sale in questione (dalle ore 10 alle ore 23) con lo scopo di limitarne il funzionamento.

"Il gioco d’azzardo - ha commentato il sindaco Presciutti - sta distruggendo intere famiglie, diventando una vera e propria piaga sociale del nostro tempo, per questo motivo la nostra Amministrazione ha il dovere di utilizzare tutti i possibili strumenti di contrasto. L’obiettivo di questo regolamento e della successiva ordinanza è quello di agire con decisione ed efficacia al fine di ridurre drasticamente gli episodi di gioco patologico, di garantire la salute dei cittadini e di tutelare la legalità nel territorio, poiché a volte, pur essendo il gioco d’azzardo legalizzato dallo Stato, dietro le società che gestiscono questo business si celano infiltrazioni mafiose ed altro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento